Seguici su:

TERREMOTO 6.0 DEVASTA CENTRO ITALIA. CENTINAIA FRA MORTI E FERITI

Il 24 Agosto 2016 il centro dell’Italia è stato devastato da una scossa di magnitudo 6.0. Nella notte un forte sisma ha colpito le aree fra Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo, provocando morti e feriti. Le città che hanno subito maggiori danni sono: Amatrice, Accumoli e Pescara del Tronto. Nell’area ci sono stati altri movimenti sismici successivi, circa 300 scosse, quelle più forti di magnitudo 5,1 alle 4.32 e 5,4 alle 4.33 con epicentro a 5 chilometri da Norcia. Moltissime le chiamate alla protezione civile e ai vigili del fuoco da tutto il centro Italia.

La protezione civile riporta un bilancio ufficiale di 290 vittime, mentre sono state estratte vive dalle macerie 238 persone. I feriti portati in ospedale sono invece 388. Tra le vie di comunicazione, hanno subito danni: la strada statale Via Salaria, che comunque è rimasta percorribile e ha costituito la principale direttrice per l’afflusso dei soccorsi, dove alcuni viadotti hanno subito spostamenti e in vari tratti la carreggiata è ristretta dalle frane; buona parte della viabilità secondaria, tra cui molte delle strade di accesso ai paesi colpiti, è rimasta invece del tutto interrotta, costituendo un importante ostacolo all’arrivo dei soccorsi. È stato gravemente danneggiato il principale ospedale dell’area, il Francesco Grifoni di Amatrice, da dove sono stati evacuati tutti i pazienti ricoverati.

La grande perdita di vite umane, ha reso necessario l’intervento e l’assistenza anche di Ama Funerali Roma che è subito intervenuta per prestare i suoi servizi alle vittime del terremoto, in soccorso all’emergenza e nonostante le difficoltà del momento.

Ama Funerali Roma si unisce al cordoglio di tutte le famiglie che hanno perso i loro cari in un momento così tragico per tutto il paese.