Seguici su:

AMA Funerali Roma ricorda il grande giornalista Sergio Zavoli

Sergio ZavoliSergio Zavoli è morto lo scorso 4 agosto all’età di 96 anni. Scompare uno dei più grandi giornalisti italiani, autore e conduttore di programmi radiofonici e televisivi straordinari.
Sergio Zavoli nacque a Ravenna nel 1923 ed a soli quattro anni si trasferì a Rimini, cittadina con cui ebbe sempre un rapporto particolare. Nel 1947 giunse a Roma dove entrò in Rai come giornalista radiofonico, chiamato da Vittorio Veltroni (papà di Walter). In questo periodo si distinse per i suoi documentari radiofonici. In particolare Clausura, dove effettuò le registrazioni all’interno di un monastero documentando la vita delle monache e raccogliendo le loro testimonianze. In televisione, il primo programma di grande successo realizzato da Sergio Zavoli fu Il processo alla tappa, incentrato sul Giro d’Italia di ciclismo. Questa trasmissione rivoluzionò il modo di trattare lo sport in televisione, con i commenti dei corridori, direttori sportivi e giornalisti che si alternavano da un palco improvvisato dopo la conclusione di ogni tappa. https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2020/08/05/morto-sergio-zavoli_TSPk4qqJIsPlL79kHZbnIN.html
Sarebbe impossibile in poche righe elencare tutte le trasmissioni di cui fu autore e/o conduttore Sergio Zavoli: TV7 Nascita di una dittatura, Viaggio intorno all’uomo, Nostra padrona televisione… tanto per citarne alcuneDi una in particolare desideriamo però soffermarci, andata in onda tra la fine del 1989 e la prima parte del 1990. Si tratta della Notte della Repubblica, trasmissione di approfondimento giornalistico dei cosiddetti “anni di piombo”, assolutamente straordinaria per le testimonianze di terroristi, politici, magistrati, avvocati, giornalisti, sociologi, storici, filosofi… E soprattutto per le modalità con cui Sergio Zavoli la condusse ed intervistò i suoi ospiti.
Sergio Zavoli occupò ruoli importanti all’interno della Rai arrivando anche ad esserne presidente nel 1981. Fu anche un grande scrittore e partecipò alla vita politica del Paese come parlamentare venendo eletto senatore nel 2001 nelle liste dei Democratici di Sinistra, poi nell’Ulivo nel 2006 ed infine nel 2008 nel Partito Democratico. Fu presidente della Commissione di Vigilanza Rai dal febbraio 2009 al maggio 2013.
Sergio Zavoli viveva in una villa nelle campagne di Monte Porzio Catone ed a quasi 94 anni si era risposato con la giornalista Alessandra Chello, dopo essere rimasto vedovo nel 2014 dalla prima moglie Rosalba con cui era separato da tempo e dalla quale aveva avuto la figlia Valentina.
Sergio Zavoli riposa al cimitero di Rimini accanto al suo grande amico Federico Fellini.