Seguici su:

AMA Funerali Roma – Morto l’ex arbitro Sergio Gonella

Sergio Gonella
L’ex arbitro Sergio Gonella è morto il 19 giugno scorso all’età di 85 anni. E’ stato uno dei più importanti direttori di gara del calcio mondiale riuscendo ad arbitrare sia la finale degli Europei del 1976 che quella dei campionati del mondo del 1978 raggiungendo quindi il primato all’epoca detenuto dal solo svizzero Gottfried Dienst. In effetti ancora oggi parliamo della famosa finale mondiale tra Argentina ed Olanda. Un campionato del mondo (quello del 1978) fortemente condizionato, a detta di molti critici e tifosi di allora, da un atteggiamento benevolo (per usare un eufemismo) nei confronti dei padroni di casa argentini. Dopo essere riusciti ad arrivare in finale a seguito di una contestatissima goleada inflitta al Perù qualificandoli per differenza reti, gli argentini si resero protagonisti di un calcio estremamente aggressivo nei confronti degli olandesi. Sergio Gonella, che arbitrò questa partita, nonostante la sua fama di arbitro severo, non riuscì ad arginare il gioco falloso delle due squadre, in particolar modo appunto dell’Argentina. Il clima fortemente intimidatorio dei tifosi di casa non aiutò di certo l’arbitro italiano. In particolar modo nei tempi supplementari Sergio Gonella non sanzionò una gomitata del capitano dell’Albiceleste Daniel Passarella ai danni dell’olandese Johan Neeskens che gli fece saltare addirittura due denti. L’Argentina vinse 3-1 la partita tra le proteste degli olandesi che accusarono Gonella di aver favorito platealmente i padroni di casa. Accuse che l’arbitro astigiano respinse sempre con estrema fermezza. Anche in una finale di coppa Italia del 1974 tra Bologna e Palermo non mancarono le critiche nei suoi confronti. Ai bolognesi, rimasti in dieci per l’espulsione di Vieri per proteste, fu accordato un rigore al novantesimo che dopo essere stato sbagliato da Bulgarelli fu fatto ritirare, cosa estremamente rara soprattutto in una finale di coppa. Savoldi segnò dal dischetto il goal del pareggio  ed il Bologna poi si aggiudicò il trofeo ai calci di rigore.
Sergio Gonella dopo aver appeso al chiodo la sua giacchetta nera fu un importante dirigente ricoprendo l’incarico di designatore degli arbitri e raggiungendo dal 1998 al 2000 la presidenza dell’Associazione Italiana Arbitri, essendo nello stesso periodo componente della Commissione Arbitrale UEFA.