Seguici su:

AMA Funerali Roma – Morto Everardo Dalla Noce

Everardo Dalla Noce
Il giornalista radio-televisivo Everardo Dalla Noce è morto all’età di 89 anni. Ad annunciarlo è stato, attraverso il sito ed i social-media, la squadra della sua città natale: la Spal.
Everardo Dalla Noce iniziò come radiocronista sportivo occupandosi di calcio e Formula 1. Fu una delle voci nella popolare trasmissione “Tutto il calcio minuto per minuto”, seguendo le squadre milanesi e la “sua” Spal, e raccontò diversi mondiali di Formula 1, commentando anche il tragico incidente del Nurburgring di Niki Lauda nel 1976 che lo ustionò gravemente precludendogli la vittoria in quel mondiale, considerato dagli sportivi uno dei più emozionanti della storia dell’automobilismo.
Successivamente, Everardo Dalla Noce passò alla televisione diventando l’inviato per il Tg2 della borsa, collegandosi da piazza Affari, a Milano, o dalla sua Ferrara. Il suo modo di raccontare la borsa era molto apprezzato per la semplicità con cui spiegava l’andamento e le dinamiche delle operazioni finanziarie rendendole accessibili anche a coloro che non erano esperti. La sua popolarità crebbe ulteriormente con la partecipazione, dal 1993 al 1996, alla trasmissione condotta da Fabio Fazio: “Quelli che il calcio. Furono probabilmente gli anni di maggior audience del programma e sicuramente Everardo Dalla Noce contribuì con i suoi collegamenti dagli stadi sempre molto apprezzati dagli spettatori.
La carriera televisiva di Everardo Dalla Noce proseguì al Tg5 di Enrico Mentana dove peraltro incorse in una sospensione per aver prestato il proprio volto ad una pubblicità FIAT dopo il suo collegamento da Piazza Affari.
Da segnalare anche un breve periodo in cui Everardo Dalla Noce fu dirigente sportivo. Nel 2001, dopo venti anni di presidenza di Aldo Notari, divenne presidente della FIBS (Federazione Italiana Baseball Softball), incarico che però ricoprì per soli nove mesi dimettendosi polemicamente. Purtroppo subito dopo questa esperienza fu colto da un’emorragia celebrale che lo costrinse ad un intervento chirurgico.
Everardo Dalla Noce fu certamente un personaggio poliedrico come dimostrano anche i suoi interessi per la filatelia e per l’arte, divenendone un apprezzato critico per “Il Sole 24 Ore” negli anni settanta.