Seguici su:

AMA Funerali Roma ricorda Mike Bongiorno

Mike BongiornoDieci anni fa, esattamente l’otto settembre, Mike Bongiorno moriva a causa di un infarto. Oggi avrebbe avuto 95 anni e probabilmente sarebbe stato ancora uno dei protagonisti della televisione italiana. D’altronde Mike Bongiorno era un tipo giovanile, pieno di entusiasmo, che amava talmente il suo lavoro da pianificare anche a 80 anni nuovi progetti…
Tutta la televisione, pubblica e privata, il giorno del decennale della sua scomparsa l’ha voluto ricordare con trasmissioni non-stop ripercorrendo la sua straordinaria e, probabilmente, irripetibile carriera.
Mike Bongiorno è stato il pioniere della televisione italiana ed il re incontrastato del quiz. Era nato a New York da genitori italiani (il padre era emigrato dalla Sicilia ed era diventato un noto avvocato ed un personaggio di spicco dell’influente comunità italiana della Grande Mela) trasferendosi poi a Torino, città della mamma, dopo la loro separazione. Appassionato di sport, volle diventare un giornalista lavorando come galoppino per La Stampa. Durante la guerra fu Partigiano e rischiò addirittura la fucilazione evitata per la sua nazionalità americana, utile per i tedeschi da utilizzare per uno scambio di prigionieri. Tornato a New York si concentrò sulla sua attività di giornalista ma un viaggio di lavoro in Italia si trasformò in una grande opportunità per lui. Fortissimamente voluto dal funzionario Rai Vittorio Veltroni (il papà di Walter), ebbe un contratto di collaborazione con il radiogiornale per poi inaugurare ufficialmente la TV di Stato con il programma Arrivi e partenze. Il grande successo arrivò dal novembre 1955 con il quiz Lascia o raddoppia?. L’Italia intera il giovedì sera (giorno della programmazione del quiz) si fermava a guardare Mike Bongiorno. E chi non poteva permettersi il televisore per la propria casa trovava ospitalità nei bar e nei cinema dove addirittura venivano interrotte le programmazioni dei film per poter vedere i concorrenti sfidarsi nel quiz di Mister Allegria (il soprannome di Mike Bongiorno). Lascia o raddoppia?  fu solo il primo di una serie di quiz di grande successo. Come non ricordare Rischiatutto, il primo quiz dove venne inaugurato in televisione l’uso della tecnologia, con la valletta Sabina Ciuffini? Come non ricordare inoltre le proverbiali gaffe di Mike Bongiorno che tanto incisero nel farlo diventare uno dei personaggi televisivi più amati?
Mike Bongiorno fu anche un pioniere della televisione commerciale intuendone per primo, tra i suoi colleghi, le enormi potenzialità. Fin dal 1979 iniziò a collaborare con l’emittente di Silvio Berlusconi Telemilano per poi diventare l’uomo di punta delle reti Fininvest per tantissimi anni. Il suo primo quiz su Canale 5, Superflash, partì nell’ormai lontano 23 dicembre 1982.
Anche il presidente della repubblica Mattarella ha voluto inviare un messaggio per ricordare Mike Bongiorno nel decennale della sua morte, sottolineando la sua enorme importanza per la televisione del nostro Paese, “una popolarissima icona che con modi semplici e ironia ha saputo parlare agli italiani di diverse età”. http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/tv/2019/09/02/mike-bongiorno-10-anni-fa-la-morte_97dd5dc4-781c-4c04-bdc8-67184a5292d4.html