Seguici su:

AMA Funerali Roma ricorda il fumettista Stan Lee

Stan lee
L’editore e fumettista Stan Lee è morto il 12 novembre scorso all’età di 95 anni al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles a causa di un peggioramento della polmonite che lo aveva colpito. A lui si devono le creazioni di super-eroi famosissimi come Spider-Man, I Fantastici 4, Hulk ed Iron Man.
Stan Lee, figlio di immigrati ebrei di origine rumena trasferiti a New York, iniziò la sua carriera di editor nel campo fumettistico fin da giovanissimo presso la Timely Comics (azienda che in seguito sarebbe diventata la Marvel Comics). Dopo aver partecipato alla Seconda Guerra Mondiale, ebbe il compito di creare, dopo un lungo periodo di difficoltà della sua azienda, una serie di nuovi super-eroi. La svolta avvenne negli anni sessanta, grazie alla collaborazione con due disegnatori. Nacquero personaggi entrati nell’immaginario collettivo: Spider-Man fu creato insieme a Steve Ditko nel 1962; I Fantastici 4, Hulk, Thor, Iron Man e gli X-Men con Jack Kirby. A differenza del passato questi super-eroi non erano persone perfette senza problemi o difetti; al contrario avevano debolezze, potevano ammalarsi e potevano vivere la quotidianità come persone normalissime. Le vendite si impennarono subito e la Marvel finalmente potette confrontarsi alla pari con la concorrente DC Comics. Stan Lee divenne popolarissimo tra i lettori anche per il rapporto diretto che instaurò con loro attraverso i suoi redazionali e le risposte nelle pagine della posta. Inoltre, per far fronte ai pressanti impegni di lavoro, inaugurò una nuova metodologia con i suoi disegnatori che divenne famosa come il “Marvel method”.
Gli anni sessanta furono quindi il periodo d’oro nel settore dei fumetti che però verso la fine del decennio cominciò a mostrare qualche segno di cedimento. Le vendite calarono e Stan Lee comprese quale sarebbe stato il futuro: il cinema e la televisione. Grazie a tecnologie sempre più avanzate, i suoi personaggi divennero popolarissimi anche nel piccolo e grande schermo e la Marvel si affermò come un colosso dell’intrattenimento a 360 gradi (acquisita nel 2009 dalla Disney).
Stan Lee è inoltre rinomato per le sue apparizioni in tutte le produzioni della Marvel nei personaggi più disparati: dal postino al passeggero di autobus. Un ulteriore modo per rafforzare il rapporto con il suo pubblico e farlo diventare ai loro occhi un autentico mito.