Seguici su:

AMA Funerali Roma ricorda il calciatore José Antonio Reyes

José Antonio ReyesIl calciatore José Antonio Reyes è morto lo scorso 1 giugno a causa di un terribile incidente stradale nei pressi di Alcalà, vicino al suo paese natale, Utrera (in Andalusia). Dalle ricostruzioni avvenute dopo l’accaduto sembra che la Mercedes di José Antonio Reyes andasse a 237 km/h e l’altissima velocità abbia causato lo scoppio di una gomma, la cui pressione non era a norma a causa del lungo periodo di sosta della vettura all’interno del garage del calciatore. Nell’auto viaggiavano anche due parenti di José Antonio Reyes, uno dei quali ha perso la vita mentre l’altro sta lottando disperatamente per salvarsi con ustioni sul 65% del suo corpo.
José Antonio Reyes era soprannominato la “Perla di Utrera” per il suo grande talento calcistico e ricopriva il ruolo di centrocampista offensivo. Cresciuto nel Siviglia, passò nel 2004 all’Arsenal vincendo la Premier League e diventando il primo calciatore spagnolo a riuscire in questa impresa. Con i Gunners vinse anche una FA Cup arrivando a sfiorare la vittoria in Champions League nella finalissima contro il Barcellona persa sfortunatamente. Tornò in Spagna al Real Madrid vincendo la Liga, passando poi ai rivali cittadini dell’Atlético Madrid per andare successivamente un anno in prestito al Benfica e tornare ai Colchoneros prima ed al Siviglia dopo. José Antonio Reyes può vantare anche la conquista di ben quattro Europa League (una con l’Atlético Madrid, tre consecutive con il Siviglia) e di una Supercoppa Uefa (con l’Atlético Madrid). Senza dubbio il club a cui è stato maggiormente legato, anche sentimentalmente, è il Siviglia, la squadra con cui è cresciuto calcisticamente e dove tornò successivamente vincendo, come già ricordato, tre Europa League consecutive. Nel 2016 passò a 33 anni dal Siviglia all’Espanyol per poi andare nel 2018 al Cordoba facendo anche una esperienza in Cina e tornando in Spagna all’Extremadura dove firmò un contratto di cinque mesi scaduto in questi giorni.
Per l’ultimo saluto a José Antonio Reyes si sono radunati undicimila tifosi allo stadio del Siviglia mentre il funerale è stato celebrato nella chiesa di Santa Maria de Utrera alla presenza di parenti ed amici. http://www.ilposticipo.it/calcio/reyes-la-tristezza-e-le-rivelazioni-sua-moglie-scrive-una-lettera-straziante-ma-la-velocita-del-veicolo/?refresh_ce-cp