Seguici su:

AMA Funerali Roma ricorda l’attore Luke Perry

Luke Perry
L’attore Luke Perry è morto il 4 marzo scorso a seguito di un grave ictus che lo aveva colpito nella sua abitazione all’età di soli 52 anni. Nonostante i soccorsi ed il trasporto al Saint Joseph Hospital di Burbank (Los Angeles), i medici purtroppo non hanno potuto fare nulla e l’attore è deceduto dopo 5 giorni di ricovero. Scompare uno degli idoli dei teenager degli anni novanta, diventato famoso (ed un vero e proprio sex symbol) per la sua interpretazione di Dylan McKay nella serie televisiva Beverly Hills 90210. Milioni di ragazzine si innamorarono di questo personaggio ispirato, nella intenzione degli autori, a James Dean. Un rampollo, di una famiglia miliardaria, ribelle e con problemi di alcool ma intimamente fragile e gentile. Luke Perry interpretò questo ruolo dal 1990 al 1995, abbandonando momentaneamente il set per poi tornarci dal 1998 al 2000. E’ difficile liberarsi però da un personaggio di successo così ingombrante ed in effetti anche Luke Perry ne rimase in un certo senso prigioniero. Nelle sue numerose apparizioni in altre serie televisive ed al cinema difatti non riuscì mai ad avvicinarsi al successo ottenuto in Beverly Hills 90210 ricoprendo spesso ruoli di secondo piano. Nel culmine del suo successo, lo ricordiamo in Vacanze di Natale ’95 in cui interpreta se stesso “oggetto” del desiderio di una giovanissima Cristiana Capotondi.
Luke Perry nacque nel 1966 a Mansfield, Ohio, e si trasferì a Los Angeles per tentare la carriera di attore. Partecipò nel finire degli anni ottanta a due soap opera di grande successo: Destini e Quando si ama. Il grande successo arrivò negli anni novanta con il già citato personaggio di Dylan McKay. E’ stato sposato con Rachel Sharp, da cui divorziò, ed ha due figli: Jack, nato nel 1997, e Sophie, nata nel 2000. Attualmente era legato con la psicoterapista Wendy Madison Bauer che avrebbe voluto sposare. L’ultima sua partecipazione in un set cinematografico è stata con il regista Quentin Tarantino nel film Once upon a time in Hollywood in cui si mormora avesse già girato alcune scene. L’augurio è che il regista italo-americano le inserisca nel montaggio del film: sarebbe per Luke Perry un meritato e degno testamento artistico.