Seguici su:

AMA Funerali Roma saluta Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi
Il popolare presentatore televisivo Fabrizio Frizzi è morto il 26 marzo scorso per un’emorragia cerebrale all’ospedale romano Sant’Andrea. A dare l’annuncio una nota firmata dalla moglie Carlotta, dal fratello Fabio e dai familiari: “Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato”.
Fabrizio Frizzi era tornato in televisione a presentare L’eredità nel dicembre scorso dopo una pausa dovuta ad un’ischemia che lo aveva colto poco meno di due mesi prima. Ricordiamo tutti il giorno in cui Carlo Conti, che lo aveva momentaneamente sostituito, gli riconsegnava le chiavi dello studio dove si svolgeva il popolarissimo quiz. Fabrizio era ritornato nella case degli italiani con la sua solita simpatia ed umanità che lo ha contraddistinto per tutta la sua carriera televisiva. Dai suoi esordi nelle trasmissioni per ragazzi Il barattolo e poi Tandem, a partire dal 1980, fino alla consacrazione in varietà televisivi di successo come Scommettiamo che…? o trasmissioni entrate nella storia come I fatti vostri. La carriera televisiva di Fabrizio Frizzi è stata un susseguirsi di grandi successi: varietà, quiz, concorsi, programmi di intrattenimento, fiction, non basterebbe un libro per ricordarli tutti. Non c’era differenza tra la star televisiva e l’uomo: Fabrizio Frizzi per tutti era l’amico della porta accanto. Mai un atteggiamento da divo, sempre disponibile e sorridente, amato dal pubblico e dai suoi colleghi. Un’umanità che dimostrava soprattutto con i fatti: come quando donò il suo midollo osseo ad una ragazza molto malata salvandole la vita. Lei anni dopo, correndo ad abbracciarlo durante una Partita del cuore, si definì la sua sorellina.
Oltre diecimila persone sono accorse a Roma per salutare Fabrizio Frizzi nella camera ardente allestita presso la sede RAI di Viale Mazzini. Tantissima gente comune, personalità della politica e suoi colleghi. Un commosso Giancarlo Magalli nel ricordarlo ha sottolineato la cosa più bella: tutti lo consideravano un amico, non soltanto persone come lui che lo conoscevano da tanti anni. E ciò significa che Fabrizio Frizzi ha lavorato bene e che per questo non verrà mai dimenticato dal suo pubblico.