Seguici su:

AMA Funerali Roma ricorda Cesare Cadeo

Cesare CadeoCesare Cadeo è morto lo scorso 4 aprile a Milano dopo una lunga malattia. E’ stato uno dei presentatori più popolari delle televisioni commerciali di Silvio Berlusconi. Un vero e proprio pioniere, avendo iniziato a lavorare a Canale 5 nel 1981 come inviato e consulente aziendale e dall’anno successivo (al fianco dell’allora commissario tecnico della nazionale di calcio Enzo Bearzot) nel programma calcistico Goal e nel popolare quiz condotto da Mike Bongiorno Superflash. Essendo un grande appassionato di calcio e tifoso del Milan (negli anni settanta per il club rossonero svolse l’incarico di responsabile delle relazioni esterne), Cesare Cadeo presentò molti programmi sportivi  nelle televisioni del Biscione distinguendosi per la sua eleganza e gentilezza. Fu definito il “gentiluomo del piccolo schermo” per i suoi modi garbati sempre accompagnati da uno sguardo sorridente. Con Mike Bongiorno continuò la collaborazione nel gioco televisivo a premi Pentatlon e nella riedizione di Superflash del 1985. Col Mike nazionale lo unì anche una grande capacità nelle televendite, importante motore commerciale delle televisioni berlusconiane.
Il Milan è sempre stato una parte importante della vita di Cesare Cadeo. E continuò ad esserlo anche dopo l’acquisto del club da parte di Silvio Berlusconi che lo volle nel CdA rossonero  e come presentatore in alcuni importanti momenti, diventati leggendari per tutti i tifosi del “diavolo”. Come la presentazione della prima squadra dell’era berlusconiana avvenuta all’Arena di Milano ed i festeggiamenti a San Siro, il 15 maggio 1988, in occasione del primo scudetto targato Silvio. https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Milan/04-04-2019/cesare-cadeo-morto-addio-storico-conduttore-tv-grande-tifoso-milan-330488911360.shtml
La carriera televisiva di Cesare Cadeo ebbe anche una parentesi in RAI dove condusse nel 2007 il reality show, insieme a Roberta Lanfranchi, La sposa perfetta ed il programma Furore.
Nella sua vita Cesare Cadeo ebbe anche una esperienza nella politica, in qualità di assessore allo sport della Provincia di Milano, nella giunta di centro-destra presieduta da Ombretta Colli tra il 1999 ed il 2004.